Regione Piemonte – Sanità: No assunzioni? Sciopero della fame!

Settimo giorno di sciopero della fame degli infermieri nella tenda davanti alle Molinette per protestare contro il blocco delle assunzioni in Sanità. Oggi esami gratis per i cittadini. “Una vergogna che nessun partito si sia fatto vedere”.

Una protesta clamorosa che trova il sostegno di centinaia di cittadini ma che si svolge nel più assoluto disinteresse da parte della politica. Lo denunciano infermieri e operatori della sanità aderenti al sindacato Nursing Up, da una settimana in tenda davanti alle Molinette di Torino, che per contestare il blocco totale delle assunzioni in sanità hanno dato vita a uno sciopero della fame a staffetta. Oggi il segretario interprovinciale Vco-Novara, Roberto Amerio, è arrivato al settimo giorno consecutivo di digiuno: “E’ assolutamente vergognoso – spiega –, che nessun partito di destra o di sinistra, sia esso Pd o Pdl, si sia degnato di interessarsi alla nostra protesta. Ancora più grave però è che nemmeno il sindaco di Torino, Fassino, che di fatto è il garante dei diritti dei cittadini torinesi, abbia detto qualcosa o abbia pensato di venire qua a vedere cosa stiamo facendo. Stesso incredibile disinteresse che ha dimostrato il Collegio Ipasvi, il nostro Collegio degli infermieri, che fino a oggi non si è fatto sentire. Un fatto incredibile». A differenza invece dalla solidarietà espressa dai cittadini: “In questi giorni abbiamo assistito a molte storie meravigliose e ricevuto centinaia di attestati di sostegno. Un esempio tra tutti è quello di una donna, affetta da sclerosi multipla, che ha percorso trenta chilometri per venire qua, alla nostra tenda, a sostenere la nostra battaglia. Offrendosi anche lei, dopo che le analisi mediche abbiano ben valutato la situazione e abbiano dato parere positivo, di fare lo sciopero della fame per un giorno al nostro fianco”.

E proprio per esprimere gratitudine del sostegno e testimoniare che gli infermieri stanno lottando anche e soprattutto per i diritti di cittadini e malati oggi una nuova iniziativa: a chiunque si recherà alla tenda del Nursing Up davanti all’ospedale Molinette di Torino sarà fornita la possibilità di fare una rilevazione della pressione arteriosa e della glicemia del tutto gratuitamente. Ma la protesta varca la cinta daziaria e dall’11 luglio diventa itinerante, iniziando dal territorio dell’Asl To5. “Siamo stati contattati da cittadini di tutto il Piemonte – conclude Amerio – che si sono interessati e hanno condiviso le nostre ragioni. Per cui riteniamo giusto che noi si vada in tutta la Regione a spiegare la nostra protesta. Inizieremo all’ospedale di Chieri, nell’Asl To5, dove ci sarà un gazebo nel quale faremo la raccolta delle firme. Poi toccheremo anche il resto della regione”. [Fonte: Lospiffero.com]

Altre notizie nella sezione sanità.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...