Regione Piemonte – Sanità: continuano le proteste dei cittadini verso la Regione latitante sui problemi.

L’inerzia della Regione Piemonte nell’affrontare ed ascoltare  le problematiche sollevate dai cittadini relativamente alla riforma sanitaria regionale producono continue proteste e malumori nella cittadinanza tutta. Di seguito due articoli tratti da La Stampa di Torino.

“I nostri malati non autosufficienti abbandonati dalle Asl e dalla Regione”. Per molte famiglie l’assistenza è diventata irrinunciabile.

Si sono ritrovati questa mattina, martedì 25 giugno, davanti alla sede del Consiglio regionale, in via Alfieri, per gridare ancora una volta la loro disperazione. Sono i familiari – accompagnati dalle associazioni che li sostengono – di malati cronici non autosufficienti che «ormai da mesi si sentono ripetere che non ci sono fondi per l’assistenza».

«Ogni giorno – dice Maria Grazia Breda, presidente del Comitato per la difesa dei diritti degli assistiti della Fondazione Promozione sociale – ci sentiamo ripetere che a causa del piano di rientro non è possibile investire nulla in progetti per la non autosufficienza». Nel frattempo le 30 mila persone in attesa di un posto in una struttura o di assistenza domiciliare restano «affidate» senza aiuti alle loro famiglie, malgrado il Tar abbia sentenziato e ribadito che le liste d’attesa di questi malati siano illegittime e le famiglie non possano essere lasciate a se stesse.

Clicca qui per leggere l’articolo completo da La stampa di Torino a cura di Marco Accossato.

La protesta per l’ospedale di Carmagnola davanti al palazzo del Consiglio Regionale.

I manifestanti chiedono di sospendere la chiusura del punto nascita. La protesta dei cittadini di Carmagnola è sbarcata questa mattina, martedì 25 giugno, sotto il palazzo del consiglio regionale. I manifestanti chiedono di sospendere la chiusura del punto nascita e il conseguente trasferimento del personale presso i nosocomi di Chieri e Moncalieri. Temono che il taglio di neonatologia possa presto coinvolgere anche gli altri reparti, comportando nuovi inevitabili disagi ai pazienti.

Scarica i documenti deliberati del piano di riordino della sanità:

DELIBERA      ALLEGATO      TABELLE

Qui solo l’elenco delle chiusure degli ospedali e delle strutture con la data di cessazione!

Altri approfondimenti nella sezione sanità.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...