Regione Piemonte: Dopo le divisioni sul ruolo del CSI Piemonte Giordano e Monferino sono ai ferri corti!

Dopo il “caso” Csi è guerra aperta tra i due assessori regionali. Sotto accusa l’invadenza dell’ex manager Iveco. “Vorrà dire che da oggi mi occuperò un po’ di sanità”, provoca il titolare delle Attività economiche. Una bella grana per il presidente Cota.

“Le dichiarazioni dell’assessore Monferino dopo l’astensione delle aziende sanitarie piemontesi nell’assemblea del Csi appaiono un rimedio peggiore del buco. Sappiamo tutti che il livello di autonomia decisionale dei direttori delle aziende sanitarie è pari a zero. Non c’è passaggio o decisione che non risponda a precisi dettami dell’assessorato regionale alla sanità. Sarebbe per lo meno stupefacente che un tema così delicato non fosse stato oggetto di interlocuzione tra l’assessore e le aziende sanitarie regionali”. Mette il dito nella piaga, il capogruppo regionale del Pd Aldo Reschigna, proprio nelle ore in cui il contrasto interno alla giunta sale di intensità, al punto che, secondo boatos di piazza Castello, potrebbe precipitare e sfociare in clamorose decisioni.

Lo scontro di ieri tra il responsabile della Sanità, Paolo Monferino, e il collega titolare delle deleghe specifiche da cui dipende il destino del consorzio informatico, Massimo Giordano, non è che la punta di un icerberg fatto di attriti e divergenze politiche che minaccia da mesi la navigazione dell’esecutivo regionale. Da una parte, pressoché solo, l’ex manager Iveco, forte della copertura del presidente Cota – “Chi tocca Monferino muore” – dall’altra il resto della compagine di governo: i pidiellini, ma anche i leghisti con in testa, appunto, Giordano. Tutti irritati dallo strapotere dell’inquilino di corso Regina Margherita e dalle sue incursioni continue su terreni e competenze altrui. Lo sottolinea, impietosamente, Reschigna: «Ci domandiamo in base a quale delega specifica l’assessore Monferino si ponga, non solo rispetto alla ventilata società americana interessata all’acquisizione del Csi, ma abbia continui contatti e incontri con le aziende private dell’Ict piemontese, ponendosi nei loro confronti come l’interlocutore privilegiato nella Giunta». Dopo le deleghe alla sanità, «quella non svolta alle politiche sociali, quella accaparrata di fatto sul bilancio – si domanda polemicamente l’esponente democratico –  c’è una ulteriore attribuzione di delega sull’ Ict?».

Una situazione che ha portato Giordano ad aprire le ostilità: «Mi pare che la Sanità piemontese stia attraversando una fase particolarmente difficile – dice sibillino allo Spiffero – vorrà dire che da ora in poi Monferino potrà contare sul mio fattivo contributo. Da membro di giunta e consigliere regionale darò una mano». A questo punto la patata bollente, l’ennesima, passa a Roberto Cota, sempre più in evidente difficoltà a reggere il timone. « Questa vicenda – conclude Reschigna – dimostra la mancanza di direzione politica nel governo regionale e di collegialità nelle posizioni assunte».

[Fonte: Lospiffero.com]

CSI Piemonte: Un gruppo americano interessato all’acquisto!

CSI Piemonte: la maggioranza regionale è divisa e non prende posizione. La situazione è sempre più drammatica per i dipendenti del consorzio.

CSI Piemonte: continua la baraonda. Azienda allo sbando!

CSI Piemonte: amministrazione straordinaria e commissariamento!

CSI Piemonte: al via la privatizzazione.

CSI Piemonte: licenziamenti e mobilità.

Regione Piemonte – Ict, la riforma del CSI resta al palo!

CSI Piemonte: l’ultima parola all’Antitrust!

CSI Piemonte: il direttore prepara le valigie!

CSI Piemonte: C’è Intesa San Paolo dietro al comissariamento!

CSI Piemonte: giunta al palo, direttore in trincea!

CSI Piemonte: il direttore suona l’allarme preventivo!

Guarda il video dell’incontro: CSI: prima il perché e poi il come.

CSI Pemonte: Altro che salvaguardia dei posti di lavoro come sostiene Giordano!

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...