Regione Piemonte – Sanità: spesa fuori controllo e la giunta nasconde i dati!

La Regione viene bacchetta dalla Commissione parlamentare d’inchiesta. Debiti, spesa fuori controllo, previsioni poco attendibili. E la Corte dei Conti conferma la massima allerta.

«Il Piemonte sembra essere la regione del Nord Italia con maggiori debiti nel comparto sanitario». La situazione emersa nell’odierna seduta della Commissione parlamentare d’inchiesta è davvero preoccupante. «Il quadro della Regione Piemonte – spiega il presidente Antonio  Palagiano (Italia dei valori) – mostra forti criticità sia per quanto riguarda la previsione di bilancio che per quanto riguarda il controllo sulla spesa. Tanto che verrebbe da chiedere: prescindendo da una gestione della spesa che non responsabilizza pienamente le direzioni aziendali, ma dove erano i revisori dei conti negli ultimi anni?». E proprio per acquisire elementi di informazione sulla gestione finanziaria negli esercizi 2010-2011 degli enti e aziende del servizio sanitario, con specifico riferimento ai risultati della gestione e alla relativa esposizione debitoria, la Commissione ha ascoltato il presidente della Sezione regionale di controllo della Corte dei conti Enrica Laterza e il procuratore regionale Carlo Floreani.

Audizione resasi necessaria anche dalla mancata trasmissione a Palazzo San Macuto della documentazione relativa da parte della giunta regionale. «Nessun dato relativo al 2011 per ritardi nella trasmissione da parte delle Asl, dati incompleti sui bilanci aziendali relativi al 2010, saldo negativo della mobilità interregionale dei pazienti, nessun controllo preventivo e direttori generali che raramente fanno riferimento alle cause dei disavanzi: questo il quadro che emerge oggi dai dati forniti dalla Corte dei conti», riferisce indispettito il presidente Palagiano. La Commissione ha invitato la Corte dei Conti a fornire ulteriori dati al fine di compilare una dettagliata relazione che presenteremo al Parlamento. È, inoltre, sua intenzione audire l’assessore Paolo Monferino per poi riservarsi di trasmettere al ministro della Salute Renato Balduzzi elementi specifici di responsabilità «al fine di fare chiarezza sulle cause di quanto  emerso».

«Nell’audizione di oggi la Corte dei Conti del Piemonte, conferma quanto sosteniamo da tempo – attacca il capogruppo dipietrista a Palazzo Lascaris Andrea Buquicchio -. Questa giunta nasconde i conti della sanità. Un quadro desolante, e come se non bastasse i dati forniti non sono sufficientemente dettagliati a tal punto da rendere impossibile comprendere l’origine del debito sanitario regionale».

[Fonte: Lospiffero.com]

Altri approfondimenti nella sezione sanità.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...