Regione Piemonte – Sanità, Monferino convoca in ritiro i direttori ASL e ASO!

Due giorni di full immersion per direttori e manager a Pianezza, nella casa della Diocesi. Obiettivo: dare operatività alla riforma. Ma si inizia con una sforbiciata ai dipartimenti.

La sanità piemontese va in ritiro. Venerdì 14 e sabato 15 settembre i vertici di Asl e Aso, i sei federali e i dirigenti dell’assessorato sono attesi a Pianezza, ospiti di Villa Lascaris, casa per esercizi spirituali della Diocesi di Torino. Due giorni di full immersion per tradurre lo “spirito” della riforma recentemente introdotta dal governo regionale in operatività, in modo da “allineare tutta la struttura” ai principi e agli obiettivi del piano. Officiante sarà, ovviamente, Paolo Monferino che di quelle scelte è il principale responsabile, determinato più che mai – soprattutto a fronte alle ventilate riduzioni di risorse – ad attuare i nuovi assetti. A cominciare dall’integrazione delle federazioni sovrazonali. E non è un caso che al summit siano stati invitati anche i direttori sanitari e amministrativi: in ballo c’è la riorganizzazione funzionale ma anche la distribuzione (e la spesa) dei fondi.

Dopo la fase di rodaggio, l’assessore pretende la completa adesione al modello organizzativo. Non deve più capitare, ad esempio, ciò che è successo all’Asl To3 dove il direttore Gaetano Cosenza, approfittando dell’interregno, pare abbia provveduto a tre nuove nomine, contravvenendo alle indicazioni di Monferino  e del suo braccio destro Sergio Morgagni. A tal proposito da corso Regina Margherita, quartier generale della Sanità regionale, fanno sapere che verranno presto emanate le “linee guida” a cui tutti dovranno attenersi.

Tra le priorità di Monferino risparmiare è in cima ai suoi pensieri. Ed è proprio in coerenza a quello che è il caposaldo  a cui intende ispirare ogni suo intervento che ha iniziato a puntare gli occhi sui dipartimenti nei quali è organizzata la struttura ospedaliera. Dopo una prima ricognizione si è convinto che sono troppi e, specialmente, sono troppi i capi. Quindi occorre una sforbiciata energica che indiscrezioni valutano compresa tra un 30 e un 50% delle attuali. Voci che hanno rapidamente fatto il giro del Piemonte e che stanno agitando i sonni di decine di primari che, pur mantenendo il proprio status, si vedrebbero sfilare responsabilità, reparti e posti letto.

Altre notizie nella sezione Sanità.

[Fonte: Lospiffero.com]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Regione Piemonte – Sanità, Monferino convoca in ritiro i direttori ASL e ASO!

  1. Pingback: Regione Piemonte – Sanità, la scure sui primari: tagliate oltre cento poltrone! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...