Ruffino: un incidente istituzionale: in mutua per il suo datore di lavoro ASL TO3, ma assente alla visita fiscale!

La sindaca di Giaveno replica ma non smentisce di essere risultata irreperibile alla visita fiscale del suo datore di lavoro. Non era in Mozambico, ma neppure a casa come avrebbe dovuto.

Non era sulla spiaggia di Liunde, in Mozambico, ma neppure reperibile dalla visita fiscale disposta dal suo datore di lavoro, l’Asl To3. Era in mutua, Daniela Ruffino, sindaca di Giaveno e titolare di numerosi incarichi pubblici e politici (dalla presidenza di Sito, a responsabilità in Anci, al coordinamento del Pdl). Lo precisa a suo nome  Paola Baldovino, legale di fiducia e consorte di un suo assessore, Stefano Tizzani, che rileva nell’articolo dello Spiffero “informazioni false e diffamatorie, altamente lesive della reputazione”. In verità, il carteggio inviatoci non smentisce il fatto che la signora Ruffino non fosse presente al momento della visita fiscale e che tale assenza sia stata segnalata, come dovere, all’amministrazione del personale dell’azienda.

“A seguito di infortunio avvenuto durante un’attività istituzionale – si legge -, la signora Ruffino veniva ricoverata, nella serata del 15 giugno 2012, presso il Dipartimento di Emergenza ed Accettazione dell’Ospedale degli Infermi di Rivoli e, diagnosticata la frattura del trochite omerale sinistro, successivamente dimessa con una prognosi di giorni 30 s.c”. Nulla di grave, per fortuna e, soprattutto, nulla che ostacolasse, evidentemente, la libertà di movimento. Ripetiamo: al momento della visita fiscale la signora non era in casa, come sono tenuti ad essere tutti i normali cristiani in mutua nell’arco degli orari stabiliti.

L’avvocato contesta poi che siano in corso procedimenti disciplinari nei confronti della sua assistita e a suffragare tale affermazione produce una dichiarazione firmata dal direttore amministrativo Elvira Pozzo. Buon per lei, anche se sarebbe davvero strano che, ovviamente in caso di accertata violazione delle norme che regolano la mutua, tutto finisse con un rabbuffo. E siamo certi che il vertice dell’Asl sarà in grado di svelare il mistero di come la Signora abbia potuto in tutti questi anni, senza usufruire di aspettativa, svolgere il proprio lavoro contemporaneamente agli incarichi rivestiti.

[Fonte: Lospiffero.com]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Quello che non vi dicono e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...