Regione Piemonte – Sanità: Monferino non ha i numeri (giusti)!

Asl e Aso non hanno ancora redatto il bilancio 2010. Gli ultimi documenti contabili risalgono a tre anni fa. Su quali basi sta facendo i calcoli l’assessore? Se lo chiede l’ex presidente Bresso.

Secondo l’assessore regionale è il vero buco nero della Sanità piemontese. Asl e Aso sono centri di spesa lasciati per lungo tempo senza controllo, al punto che oggi rappresenterebbero uno dei più gravi ostacoli al processo di risanamento intrapreso dalla giunta Cota. E proprio per riportarle in carreggiata sono nate le federazioni sovrazonali. Dai dati forniti il 1 giugno da Paolo Monferino nel corso della seduta  della IV Commissione di Palazzo Lascaris, emergerebbe un debito di 4,2 miliardi costituito da debiti commerciali (per 2,3 miliardi) debiti per anticipazioni di tesoreria (per 0,8 miliardi) e altri debiti (non meglio specificati) per 1,03 miliardi di euro.  I suddetti valori, tutti riferiti all’esercizio 2010, sono rappresentati con  un trend in crescita (fatta salva qualche eccezione) a partire dall’anno 2004, dove il debito determinato con le stesse modalità del 2010 ammontava a 2,5 miliardi. Peccato che, come ha scoperto con una certa sorpresa Mercedes Bresso, Asl e Aso non abbiano ancora redatto la documentazione contabile dell’esercizio 2010. E non solo per colpa loro, giacché solo il 5 giugno scorso la Regione ha inviato  le indicazioni operative per l’adozione del bilancio consuntivo. E allora la domanda, come si dice in questi casi, nasce spontanea: sulla base di quali dati Monferino fonda le proprie affermazioni?

L’ex presidente si chiede «come sia possibile riferire dati sui debiti delle Asr  privi di alcun fondamento di ufficialità, in quanto non suffragati da documenti approvati dagli organi amministrativi e non ancora certificati dai revisori dei conti. Anzi, da alcune precisazioni fornite per via telefonica, è stato specificato che se lo schema di conto economico (costi e ricavi già trasmessi alla Regione) può essere ritenuto attendibile, lo stato patrimoniale sarà probabilmente soggetto a modifiche prima dell’approvazione formale. Così come si chiede come sia possibile diffondere gli stessi dati riferiti all’esercizio 2011 della Regione (che segnano una riduzione della spesa sanitaria di 100 milioni di Euro) quanto al Consiglio non è stato ancora sottoposto il rendiconto dello stesso anno (doveva essere approvato entro il 30 aprile scorso!)».

Bresso, che sulla questione ha presentato una dettagliata interrogazione, si chiede come abbia fatto l’inquilino di Corso Regina Margherita a determinare entità e origine di questi debiti. Eppure, proprio in Commissione Monferino aveva affermato che essi derivano “in parte da trasferimenti di cassa alle Asl di anno in anno inferiori alle necessità, ma anche da riduzioni di impegni verso aziende che pur mantengono iscritti tali crediti nei confronti della Regione Piemonte”. Lasciando supporre che il “debito” così come complessivamente definito (4,2  miliardi) sia frutto della sommatoria di due valori di per se non cumulabili: una insufficiente dotazione di liquidità di cassa (valore finanziario), e una insufficiente iscrizione a bilancio di risorse di competenza (valore economico) a prescindere, quest’ultima,  dalle ragioni che l’hanno determinata. Urge chiarezza.

Qui il piano socio sanitario 2012-2015.

La Rete Ospedaliera programmata.

Altri approfondimenti nella sezione sanità.

[Fonte: Lospiffero.com]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...