CSI Piemonte: giunta al palo, direttore in trincea!

Ancora bloccato l’iter del disegno di legge sulla riorganizzazione del Consorzio informatico pubblico. Sospesa la richiesta di velocizzarne l’approvazione. De Capitani arringa i dipendenti.

Falsa partenza per il Csi. L’ennesima. Eppure, la giornata di ieri avrebbe dovuto segnare l’avvio dell’iter legislativo per la riorganizzazione del Consorzio pubblico dell’informatica, a iniziare dalla trasformazione della sua natura giuridica. Nelle intenzioni della maggioranza di centrodestra il disegno di legge (n. 262), predisposto dall’assessore all’Innovazione della Regione Massimo Giordano, avrebbe dovuto essere assegnato alla competente Commissione regionale in sede redigente, procedimento che consente un più celere esame rispetto alla trafila tradizionale in Aula. Prima la questione pregiudiziale posta da Stefano Lepri a nome dell’opposizione, contraria a “blindare” il provvedimento, poi la controversa interpretazione sulle norme regolamentari circa il numero di voti necessari ad autorizzare la “scorciatoia”, hanno incagliato la discussione, costringendo il presidente di Palazzo Lascaris Valerio Cattaneo a convocare la Giunta del Regolamento e rinviare tutto di un’altra settimana.

Il breve dibattito, che ha visto alternarsi posizioni più stataliste e smaccatamente conservatrici dello status quo – Sel con Monica Cerutti, Fds con Eleonora Artesio e Idv con Andrea Buquicchio – e interventi volti a sottolineare la necessità di modificare natura e assetto del Csi per renderlo maggiormente in sintonia con l’evoluzione del settore Ict e del mercato di riferimento (da Angelo Burzi di Progett’Azione a, seppur con maggiori cautele, Aldo Reschigna del Pd), è stato seguito con grande attenzione dai vertici di corso Unione Sovietica. Il direttore generale Stefano De Capitani ha convocato i dipendenti in quel momento presenti in azienda per spiegare loro i motivi che l’hanno indotto qualche giorno fa a scrivere una missiva allarmata sullo stato della società. Il manager, facendo una parziale marcia indietro, ha ammesso di aver calcato la mano per dare una sveglia alle istituzioni, ammettendo di riconoscersi nelle parole “di difesa del Csi” espresse nell’assemblea di via Alfieri da Sel e Idv, nonché dalle prese di posizione dei sindacati. Mettendosi, nei fatti, in antagonismo con la giunta regionale, l’assessore di riferimento e quindi con il principale (seppur anomalo) “azionista”. Fatto che ha spinto più d’uno a chiedersi se non si avvicini a grandi passi il momento del divorzio, ipotesi, quella della liquidazione del direttore, prospettata senza mezzi termini da Burzi («In altre condizioni, dopo tutto ciò che ha detto, fatto e non fatto, sarebbe stato accompagnato alla porta»). L’assessore Giordano dopo un’accesa discussione con il capogruppo democratico Reschigna, accerchiato dal dirigente e presidente Csi pro tempore Roberto Moriondo, e successivamente aggiornato sul “clima” montante avrebbe deciso di riprendere con severità il direttore per riportarlo nell’alveo delle proprie competenze. Si vedrà.

[Fonte: Lospiffero.com]

CSI Piemonte: il direttore suona l’allarme preventivo!

Guarda il video dell’incontro: CSI: prima il perché e poi il come.

CSI Pemonte: Altro che salvaguardia dei posti di lavoro come sostiene Giordano!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a CSI Piemonte: giunta al palo, direttore in trincea!

  1. Pingback: CSI Piemonte: C’è Intesa San Paolo dietro al comissariamento! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  2. Pingback: CSI Piemonte: il direttore prepara le valigie! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  3. Pingback: CSI Piemonte: l’ultima parola all’Antitrust! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  4. Pingback: CSI Piemonte: “chiarezza sull’operato del direttore!”. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  5. Pingback: CSI Piemonte: licenziamenti e mobilità. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  6. Pingback: CSI Piemonte: “Tagli dolorosi ma necessari”. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  7. Pingback: CSI Piemonte: al via la privatizzazione. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  8. Pingback: CSI Piemonte: amministrazione straordinaria e commissariamento! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  9. Pingback: CSI Piemonte: continua la baraonda. Azienda allo sbando! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  10. Pingback: CSI Piemonte: la maggioranza regionale è divisa e non prende posizione. La situazione è sempre più drammatica per i dipendenti del consorzio. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  11. Pingback: CSI Piemonte: Un gruppo americano interessato all’acquisto! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  12. Pingback: Regione Piemonte: Dopo le divisioni sul ruolo del CSI Piemonte Giordano e Monferino sono ai ferri corti! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  13. Pingback: CSI Piemonte: Regione e comuni non pagano e le imprese dell’indotto chiudono!!! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  14. Pingback: CSI Piemonte: La politica non decide e la cassa integrazione fa capolino! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  15. Pingback: CSI Piemonte: Un dipendente su sei in cassa integrazione! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  16. Pingback: CSI Piemonte: Altra svendita del patrimonio pubblico? | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  17. Pingback: CSI Piemonte: almeno 100 dipendenti inutili! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  18. Pingback: CSI Piemonte: presidenza al “fratello” Zappalà! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  19. Pingback: CSI Piemonte: direttore accompagnato alla porta! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  20. Pingback: CSI Piemonte: il nuovo direttore sarà nominato dalla politica! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  21. Pingback: CSI Piemonte: buonuscita d’oro per l’ex dg De Capitani! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

  22. Pingback: CSI Piemonte – La riorganizzazione cambia nome! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...