Regione Piemonte – Nomine, Csi, Caccia: è scontro Cota-Pdl!

Tensione altissima nella maggioranza. I berluscones fanno mancare il numero legale in Consiglio Regionale e chiedono a presidente e giunta maggiore collegialità nelle decisioni.

Nervi a fior di pelle nel centrodestra piemontese. Il Pdl, azionista di maggioranza della coalizione che governa la Regione Piemonte, non intende affatto farsi mettere nell’angolo, lasciando campo libero alla giunta e al presidente Roberto Cota, riducendosi «a semplice passacarte del governatore», per dirla con le parole di un consigliere azzurro. A scatenare l’irritazione dei berluscones nostrani le decisioni dell’esecutivo in merito a questioni strategiche quali le nomine dei nuovi vertici della sanità, l’assetto futuro del Csi e alle soluzioni per superare il referendum sulla caccia. Da qui la decisione di far mancare per due volte il numero legale in Consiglio Regionale e costringere il presidente Valerio Cattaneo ad aggiornare all’indomani la seduta. Il capogruppo Luca Pedrale usa toni inusitatamente duri e perentori: «Non si può più navigare a vista: è ora che il presidente Cota e questa maggioranza prendano in mano la situazione e non si accontentino di vivacchiare».

«Cota e Monferino non solo rifiutano di concordare con noi le designazioni in AslAso e Federazioni – spiega un esponente di primo piano del Pdl -, ma non vuole neppure condividere i criteri per la loro selezione». Insomma,  presidente e assessore violano il sacrosanto principio della lottizzazione e della spartizione politica. Sul Csi, poi, in via San Francesco d’Assisi, quartier generale pidiellino, parlano di «posizione gattopardesca»: questa mattina l’assessore Massimo Giordano ha presentato un disegno di legge per il riordino del consorzio che ripropone l’attuale natura consortile, in netto contrasto con la proposta di legge Pdl. Sulle iniziative per far saltare la consultazione sulla caccia, poi, si teme il “pateracchio”, pur di intestarsi il merito di aver fatto risparmiare i 22 milioni dei presunti costi. Sul tema è convocata domattina, alle 9,45, una capigruppo con il governatore.

Pronta la reazione delle opposizioni. «La scelta del Pdl sottolinea le pesanti divisioni con la Lega nord, ma evidenzia anche quelle al suo interno – attacca Aldo Reschigna, capogruppo del Pd -. Su temi importanti di questa finanziaria non c’è accordo nel centrodestra, e le distanze sono enormi, tali da giustificare un gesto così eclatante come l’abbandono dell’aula. Un gesto che sottolinea ancora una volta la perdita di autorevolezza del presidente Cota, incapace di gestire le tensioni nella sua maggioranza e di fare scelte importanti per il Piemonte, pronto a occuparsi soprattutto delle vicende nazionali della Lega. Siamo stati facili profeti quando abbiamo previsto la tenuta del centrodestra sul piano sanitario, e il successivo esplodere delle contraddizioni sulla finanziaria e il bilancio». A questo punto, per i democratici, «l’obiettivo di approvare i due documenti entro la fine del mese, già in partenza ambizioso, appare sempre più lontano. Abbiano almeno il pudore di non chiedere a noi quel gesto di responsabilità che da tempo in maggioranza non sono in grado di compiere».

Per Andrea Buquicchio, numero uno a Palazzo Lascaris dell’Italia dei valori, «la maggioranza non ha i numeri per governare,e il Piemonte ne paga le conseguenze».

Qui il piano socio sanitario 2012-2015 in discussione in Consiglio Regionale.

La Rete Ospedaliera programmata.

Altri approfondimenti nella sezione sanità.

Guarda il video dell’incontro: CSI: prima il perché e poi il come.

CSI Pemonte: Altro che salvaguardia dei posti di lavoro come sostiene Giordano!

[Fonte: Lospiffero.com]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Quello che non vi dicono, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...