Comune di Pinerolo – Fiscalità ed equità non sono patrimonio della maggioranza di Centro Sinistra!

Il giorno 14 febbraio 2012 si riuniva il Consiglio Comunale di Pinerolo per deliberare in merito all’aumento dell’addizionale IRPEF comunale.

La maggioranza di Centro-Sinistra con l’appoggio esterno della Federazione della Sinistra (Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani) rigetta la proposta di emendamento di SEL-Covato per Pinerolo in merito alla ridefinizione delle aliquote IRPEF di addizionale comunale con motivazioni pretestuose come riportato dalla cronaca ripresa da “l’Eco del Chisone” che ritrovate in fondo al post.

Ma la cosa più sorprendente è stata che il sostenitore più accanito della posizione dell’amministrazione comunale sia stato proprio il consigliere della FdS Giampiero Clement che sembra aver dimenticato quanto affermato da Karl Marx “Da ognuno secondo le proprie capacità ad ognuno secondo i propri bisogni“.

La delibera proposta dall’amministrazione proponeva la seguente tabella di ripartizione delle aliquote:

Fatta salva la fascia di no tax area fino a 12000 euro per entrambe le ipotesi

Da 0 fino a 15000 euro 0,50 %
da 15000 fino a 28000 euro 0,57 %
da 28000 fino a 55000 euro 0,60 %
da 55000 fino a 75000 euro 0,62 %
oltre 75000 euro 0,65 %

I consiglieri del gruppo SEL-Covato per Pinerolo hanno proposto un emendamento alla delibera proponendo la seguente tabella nello spirito di alleviare la pressione fiscali alle fasce di reddito più basse, spostando la pressione fiscale a chi più ha secondo il seguente schema:


Da 0 fino a 15000 euro 0,50 %
da 15000 fino a 28000 euro 0,55 %
da 28000 fino a 55000 euro 0,58 %
da 55000 fino a 75000 euro 0,71 %
oltre 75000 euro 0,80 %

Nonostante il consigliere Clement condividesse la proposta motivava il suo diniego ad accogliere l’emendamento affermando che questi emendamenti devono essere concordati preventivamente con la maggioranza per arrivare ad un accordo condiviso e che quindi riteneva scorretto il comportamento del gruppo proponente. Il consigliere Canal rispondeva che l’azione era rivolta a salvaguardia dei redditi più bassi e che portando la cosa in consiglio comunale si voleva dare massima trasparenza e far emergere le diverse motivazioni pro o contro  e che non si capiva dove veniva ravvisata la scorretteza.

Anche il centro destra rispondeva a Clement dicendo che non è loro costume cercare accordi fuori dalle sedi istituzionali e che comunque dovrebbe essere compito della maggioranza dare spazio alle opposizioni.

L’emendamento è stato quindi bocciato dalla maggioranza anche con il voto di Giampiero Clement che pure si era detto favorevole alla proposta ma ha ritenuto di bocciarlo per i motivi di cui sopra e meglio descritti nell’articolo riportato sotto.

Qui potete leggere la cronaca e le dichiarazioni rese in merito alla questione come riportato da “l’Eco del Chisone”.

Comune di Pinerolo – Pdci si dissocia dal capogruppo Fds Giampiero Clement!

Resoconto del Consiglio comunale del 14 e 15 febbraio 2012 a cura del Movimento 5 Stelle.

La delibera votata in consiglio comunale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Pinerolo - Notizie dal Comune, Urbanistica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Comune di Pinerolo – Fiscalità ed equità non sono patrimonio della maggioranza di Centro Sinistra!

  1. Franco Stano ha detto:

    Un esempio dell’applicazione delle due diverse tabelle prendendo in esempio un reddito di 25.000 euro, uno dei più comuni per evidenziare cosa cambia.

    Bisogna tenere pre sente che i redditi fino a 12000 euro sono esenti dall’imposta, oltre pagano per la relativa fascia di reddito.

    Aliquote Approvate dal Consiglio comunale:
    – 1 fascia 0 – 15000 aliquota 0,50% imposta 75 euro
    – 2 fascia 15001 – 25000 aliquota 0,57% imposta 57 euro
    per un totale di 132 euro

    Aliquote proposte ma non approvate:
    – 1 fascia 12000 – 15000 aliquota 0,50 imposta 75 euro
    – 2 fascia 15001 – 25000 aliquota 0,55 imposta 55 euro
    per un totale di 130 euro

    Differenza a favore del contribuente con reddito medio basso 2 euro.

    Reddito da 80.000 euro

    Aliquote Approvate dal Consiglio comunale:
    – 1 fascia 0 – 15000 aliquota 0,50% imposta 75 euro
    – 2 fascia 15001 – 28000 aliquota 0,57% imposta 74 euro
    – 3 fascia 28001 – 55000 aliquota 0,60% imposta 162 euro
    – 4 fascia 55001 – 75000 aliquota 0,62% imposta 124 euro
    – 5 fascia oltre 75000 aliquota 0,65% imposta 33 euro
    per un totale di 468 euro

    Aliquote proposte ma non approvate:
    – 1 fascia 0 – 15000 aliquota 0,50 imposta 75 euro
    – 2 fascia 15001 – 28000 aliquota 0,55 imposta 72 euro
    – 3 fascia 28001 – 55000 aliquota 0,58% imposta 157 euro
    – 4 fascia 55001 – 75000 aliquota 0,71% imposta 142 euro
    – 5 fascia oltre 75000 aliquota 0,80% imposta 40 euro
    per un totale di 486 euro

    Da questo raffronto se ne può dedurre che tutti quanti ne avrebbero avuto un beneficio nell’approvare quanto proposto da SEL- Covato per Pinerolo, spostando la pressione fiscale verso i redditi più alti, favorendo i redditi medio-bassi che vedono ridotta l’imposta dovuta seppure in modo minimale.

    Con questa rimodulazione le entrate per l’amministrazione sarebbero rimaste inalterate ed avrebbero dato un segnale forte di equità fiscale ai cittadini.

    Ma probabilmente per questa maggioranza la matematica è un opinione.

    I Pinerolesi ringraziano.

  2. Pingback: Comune di Pinerolo – Pdci si dissocia dal capogruppo Fds Giampiero Clement! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...