Regione Piemonte – Sanità, la Chiesa confessa Monferino!

Nel documento della Consulta regionale per la Pastorale della Salute le diocesi del Piemonte pongono l’accento sull’integrazione dei servizi con il territorio. E riaffermano il ruolo del no profit.

Con la seduta odierna della IV Commissione regionale è iniziato il tour de force per il varo del nuovo Piano socio-sanitario della Regione. Il confronto con le forze politiche presenti a Palazzo Lascaris proseguirà a tambur battente per tutta la prossima settimana. Sul tema intervengono anche i vescovi del Piemonte i quali, attraverso un documento redatto dalla Consulta per la pastorale della salute, intendono «offrire un contributo costruttivo affinché la la nuova Legge di Piano possa garantire al meglio tutti i cittadini della nostra Regione».

Le priorità indicate dalla Chiesa sono frutto «dell’esperienza consolidata di cura e accompagnamento delle persone nel momento della loro fragilità», maturata dalla comunità cristiana «ormai da lunghissimo tempo». E se i capisaldi non possono che essere la centralità della persona umana «nella sua integrità e in tutte le sue dimensioni» e la conseguente «umanizzazione» del sistema, la Consulta sposano l’integrazione ospedali-territorio che, almeno in un primo tempo, la giunta Cota con l’assessore Paolo Monferino aveva disgiunto. Secondo il documento «è fondamentale costruire una rete effettiva con il territorio attraverso residenze socio-sanitarie, l’ospedalizzazione a domicilio e l’assistenza domiciliare, potenziando con risorse e personale questi servizi, garantendo una copertura totale al paziente, in collaborazione con il medico di famiglia e i famigliari stessi».

La Chiesa pur guardandosi dall’intervenire nel dibattito politico non rinuncia però a riaffermare i valori cardine che, a suo giudizio, devono ispirare la riforma: la sussidiarietà tra pubblico e privato accreditato no profit, la salvaguardia della «ospedalità di ispirazione religiosa», con «l’inserimento, a pieno titolo nel sistema, delle strutture appartenenti agli Enti Ecclesiastici», la tutela e promozione della vita (dalla valorizzazione dei Consultori alle questioni etiche).

Altri approfondimenti nella sezione sanità.

[Fonte:Lospiffero.com]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Quello che non vi dicono, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...