Regione Piemonte – Sanità, il territorio pinerolese farà parte della FS3 Torino Ovest.

L’assessore regionale alla Sanità, Paolo Monferino, ha illustrato questa mattina le proposte di modifica al riordino delle aziende sanitarie. Saranno istituiti sei organismi, temporaneamente denominati “Federazioni sanitarie”.

Da torinotoday 12/01/2012

L’assessore regionale alla Sanità, Paolo Monferino, ha illustrato durante l’odierna riunione della IV Commissione consiliare le proposte di modifica al riordino delle aziende sanitarie e le integrazioni al Piano socio-sanitario. Uno degli elementi più rilevanti emerso riguarda l’istituzione di sei organismi, temporaneamente denominati “Federazioni sanitarie”, che svolgeranno funzioni interaziendali e che avranno i compiti di programmazione della rete ospedaliera e della rete distrettuale del territorio, gestione dei contratti del personale, supporto tecnico-amministrativo.

Le sei Federazioni proposte sono la FS1 Torino Sud Est (Asl TO 1 e TO 5, nuova AOU San Giovanni Battista), la FS2 Torino Nord (Asl TO 2 e TO 4), la FS3 Torino Ovest (Asl TO 3, AOU San Luigi di Orbassano, AO Ordine Mauriziano), la FS4 Piemonte Nord Est (Asl VC, BI, NO, VCO, AOU Maggiore della Carità di Novara), la FS5 Piemonte Sud Ovest (Asl CN 1 e CN 2, AO Santa Croce e Carle di Cuneo), FS6 Piemonte Sud Est (Asl AT e AL; AO SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria). Il territorio pinerolese passerebbe dunque dall’Asl TO3 a far parte della futura Fs3 Torino Ovest.

“La proposta coincide con una effettiva razionalizzazione del sistema che ne beneficerà dal punto di vista economico ed organizzativo – spiega Monferino -. Quelle che abbiamo per il momento chiamato federazioni sono organismi che consentiranno la gestione integrata della rete ospedaliera, evitando le duplicazioni di attività e le sovrapposizioni di servizi e razionalizzando e liberando risorse che investiremo nei servizi territoriali e nell’area dell’integrazione socio-sanitaria. Tale configurazione, peraltro, garantisce anche la terzietà dell’ente sovraordinato rispetto al territorio e alla rete ospedaliera che dovrà gestire. Tutto ciò senza costi aggiuntivi, perché il personale che svolgerà le funzioni succitate verrà distaccato dalle aziende sanitarie ospedaliere e territoriali”.

Il comunicato ufficiale della Regione Piemonte con altri appropfondimenti!

Altri approfondimenti nella sezione sanità.

[Fonte: pinerolo.torinotoday.it]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Quello che non vi dicono, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...