Regione Piemonte – Sanità: Primo Pronto Soccorso privato!

Debutta alle ex Domenicane il pronto soccorso privatoI primi risultati della prevista applicazione del nuovo piano sanitario regionale cominciano a vedersi. I privati iniziano ad attrezzarsi per sostituire le aziende sanitarie pubbliche visti i tagli indiscriminati sia alla parte gestionale che alla parte relativa al personale. Questi provvedimenti stanno causando la progressiva riduzione delle prestazioni rese dalle strutture pubbliche incentivando il ricorso ai privati che verrano convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale a costi ben maggiori di quanto risparmiato.  Riporto un articolo tratto dall’edizione giornaliera di Repubblica a cura di Sara Strippoli.

Debutta alle ex Domenicane il pronto soccorso privato. In precollina un servizio di ortopedia d’emergenza 24 ore su 24: è il primo non gestito dalla sanità pubblica. Così una holding romagnola si espande in città.

OTTO ore di coda al pronto soccorso per un polso fratturato? Un pomeriggio in attesa di un’ingessatura alla spalla? Se il pronto soccorso del servizio sanitario pubblico fa sospirare, ecco che il privato intercetta il disagio e prova ad accaparrarsi una fetta di mercato. Nasce così a Torino, nella pre-collinare via Villa della Regina un servizio di pronta disponibilità ortopedica, un’accoglienza attiva 24 ore su 24, sette giorni su sette per 365 giorni all’anno.

Un numero telefonico al quale risponderà il medico di guardia, che subito allerterà un ortopedico reperibile perché richiami il paziente o un suo familiare per una consulenza e un primo consiglio. Un breve colloquio e poi la decisione: una visita, esami diagnostici senza attesa ed eventualmente l’intervento. Costi in linea con i tariffari del privato rimborsabili a misura di cittadini abbienti, di chi ha stipulato un’assicurazione sanitaria o chi è iscritto a casse professionali convenzionate.

L’indirizzo è via Villa della Regina 19, dove fino ad un anno fa c’era la clinica che tutti in città conoscevano come quella delle Suore Domenicane e che adesso si chiama Clinica Santa Caterina da Siena. Le suore hanno gettato la spugna e il bell’edificio precollinare è stato acquistato lo scorso anno da Gvm Care & Research, una holding di Lugo di Romagna che opera nel settore della sanità attraverso strutture private all’estero e in tutta Italia: 23 ospedali di alta specialità e 4 poliambulatori.

A Torino Gvm gestisce anche Villa Maria Pia e attualmente ha in corso un’operazione sull’Opera Pia Lotteri. “Il nostro vantaggio è la flessibilità”, spiega subito Carlo Di Giambattista, amministratore della clinica, mentre il direttore sanitario Luisangelo Sordo si affretta a chiarire che non c’è volontà di entrare in concorrenza con il pubblico: “Questo servizio non può certo sostituire il 118 o intervenire per incidenti gravissimi, ci occupiamo di traumatologia minore. Tuttavia l’esigenza di non attendere ore in pronto soccorso per una visita ortopedica dopo una caduta o un incidente è piuttosto sentita. Abbiamo pensato che si potesse integrare l’offerta pubblica”.

La Clinica Santa Caterina ha 65 posti letto, 4 sale operatorie, 72 dipendenti. È disponibile anche una postazione di risveglio assistito che in caso di necessità si trasforma in terapia intensiva e rianimazione. Se necessario, la terapia intensiva è comunque disponibile a Villa Maria Pia che si trova non lontano, in strada Mongreno. Le principali aree di specializzazione sono, oltre all’ortopedia, la chirurgia generale, l’urologia, l’oculistica, l’otorinolaringoiatria, la chirurgia plastica, la diagnostica cardiologica e vascolare.

Sara Strippoli, La Repubblica 15 dicembre 2011

Qui il nuovo Piano Socio Sanitario del Piemonte!

[Fonte: repubblica.it]

Post correlati:

Regione Piemonte – Sanità: Direttori Asl, i “pizzini” dei politici.

Regione Piemonte – Sanità: Gli esuberi nella sanità piemontese e l’esuberanza di Roberto Cota!

Regione Piemonte: Precari, il Pdl chiude la porta!

Regione Piemonte – Sanità: Gomma e scolorina, ecco il piano sanitario!

Regione Piemonte – Sanità: Monferino, assessore reticente su compensi e cariche!

Regione Piemonte – Sanità: Iodice nel mirino di Monferino.

Regione Piemonte – Sanità: Piano, piano… sanitario. Centrodestra in panne!

Regione Piemonte – Sanità: Pdl nel pallone. Il contropiede di Cota mette gli azzurri fuorigioco.

Regione Piemonte – Sanitopoli, arrestata la Ferrero: agiva per interesse politico.

Regione Piemonte – ’Ndrangheta, Le cosche e la Ferrero: “Lei può darci appalti”.

Regione Piemonte – Sanità senza pace: emodinamica di Chivasso, indagato il commissario dell’Asl Renzo Secreto.

Regione Piemonte – Sanità: PDL: semaforo verde per Monferino ma in cambio le Attività Produttive.

Regione Piemonte – Sanità: La razionalizzazione di Cota e i tagli di Tremonti: a chi serve davvero la riforma della sanità?

Regione Piemonte – Sanità: Ferrero esce di scena, Monferino verso la nomina.

Regione Piemonte – Sanità: Tangenti, il centrodestra scappa dalle responsabilità.

Regione Piemonte – Sanità: Su Dea e Pronto soccorso Cota inganna i piemontesi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Regione Piemonte – Sanità: Primo Pronto Soccorso privato!

  1. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: 118, ora è vera emergenza! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  2. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Cota nella morsa di Pd e “ribelli”! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  3. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Cota: “Si può rivedere il piano socio sanitario”. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...