Regione Piemonte – Sanità: Iodice nel mirino di Monferino.

Nel turnaround del neoassessore non c’è posto per l’attuale commissario delle Molinette, accusato di scarsa collaborazione. In arrivo un manager da Firenze. Per la direzione salgono le quotazioni di Monchiero. Tremonti permettendo.

Era stato chiaro, fin dall’inizio: «Il vecchio modo di gestire la sanità è finito e chi non lo vuole capire e dunque non agirà di conseguenza può tranquillamente farsi da parte». Con queste parole Roberto Cota aveva salutato, nel gennaio scorso, la nomina dei nuovi commissari di Asl e Aso. Mai si sarebbe aspettato che però proprio uno dei suoi, un leghista seppur di recente conversione, finisse in cima alla lista dei cattivi. Emilio Iodice, novarese ex aennino salito in fretta e furia sul Carroccio sotto le cui insegne siede a Palazzo Cabrino, è nel mirino del neoassessore Paolo Monferino. Il direttore della più grande azienda ospedaliera del Piemonte (Molinette-Cto-Maria Adelaide) sarebbe il principale renitente all’applicazione della riforma sanitaria, almeno di quella parte (al momento anche l’unica) che prevede sostanziose riduzioni di spesa e accorpamenti di strutture. Per questa ragione, riferiscono fonti attendibili di piazza Castello, non solo non avrebbe alcuna chance di riconferma nella prossima indizione dei bandi, ma addirittura rischia di concludere anticipatamente l’incarico di commissario straordinario.

La successione in corso Bramante è intrecciata alla scelta del nuovo direttore generale. Monferino ha in testa due nomi: Luigi Marroni, classe 1957, ingegnere meccanico, attuale direttore generale dell’Asl unica di Firenze, un manager che ha mosso i suoi primi passi alla Cnh (Cse New Holland) sotto la sua ala; Giovanni Monchiero, classe 1946, oggi a capo dell’Asl di Cuneo ma in passato, dal 2002 al 2006, direttore delle Molinette. Uno si accomoderà in corso Regina, l’altro andrà a guidare il mega nosocomio. C’è da superare lo scoglio della manovra che impedisce alle amministrazioni regionali di ricorrere a dirigenti esterni. Per gli uffici è un ostacolo insormontabile, ma l’assessore avrebbe trovato un escamotage.

Così, “normalizzata” l’Aress dell’esuberante Claudio Zanon – anche fisicamente, con il trasferimento nella palazzina dell’assessorato – Monferino vuole bruciare i tempi e provvedere rapidamente alla designazione dei due manager, pubblicando i rispettivi bandi (quello per il direttore dell’assessorato è uscito venerdì), prima che la politica ci metta lo zampino.

[Fonte: Lospiffero.com]

Post correlati:

Regione Piemonte – Sanità: Piano, piano… sanitario. Centrodestra in panne!

Regione Piemonte – Sanità: Pdl nel pallone. Il contropiede di Cota mette gli azzurri fuorigioco.

Regione Piemonte – Sanitopoli, arrestata la Ferrero: agiva per interesse politico.

Regione Piemonte – ’Ndrangheta, Le cosche e la Ferrero: “Lei può darci appalti”.

Regione Piemonte – Sanità senza pace: emodinamica di Chivasso, indagato il commissario dell’Asl Renzo Secreto.

Regione Piemonte – Sanità: PDL: semaforo verde per Monferino ma in cambio le Attività Produttive.

Regione Piemonte – Sanità: La razionalizzazione di Cota e i tagli di Tremonti: a chi serve davvero la riforma della sanità?

Regione Piemonte – Sanità: Ferrero esce di scena, Monferino verso la nomina.

Regione Piemonte – Sanità: Tangenti, il centrodestra scappa dalle responsabilità.

Regione Piemonte – Sanità: Su Dea e Pronto soccorso Cota inganna i piemontesi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Quello che non vi dicono, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Regione Piemonte – Sanità: Iodice nel mirino di Monferino.

  1. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: I sindaci pinerolesi: stanno facendo a pezzi la sanità. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  2. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Regione e Asl non si parlano. E ci rimettono gli anziani! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  3. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Monferino, assessore reticente su compensi e cariche! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  4. Pingback: Regione Piemonte – Una Regione “di vetro”! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  5. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Gomma e scolorina, ecco il piano sanitario! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  6. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Istituto Ricerca Cancro Candiolo verso la privatizzazione? | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  7. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Gli esuberi nella sanità piemontese e l’esuberanza di Roberto Cota ! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  8. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Monferino: “Sanità verso il collasso” | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  9. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Direttori Asl, i “pizzini” dei politici. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  10. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Primo Pronto Soccorso privato! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  11. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: 118, ora è vera emergenza! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  12. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Cota nella morsa di Pd e “ribelli”! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  13. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Cota: “Si può rivedere il piano socio sanitario”. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...