Giorgio Merlo: “Ritrovare l’unità sindacale”!

A poche ore dalla chiusura della manifestazione promossa dalla Cgil, il parlamentare del Partito Democratico pinerolese Giorgio Merlo riprende l’appello di Marini, ma il sindacato resta spaccato e il Pd fatica a giocare un ruolo da protagonista in questa partita: “Il sindacato deve ritrovare unità d’intenti e di azione per ricompattare l’opposizione sociale a questo governo”. Parole e musica del parlamentare pinerolese Giorgio Merlo, che fa proprio l’appello dell’ex presidente del Senato e sindacalista Cisl Franco Marini, con il quale condivide un comune patrimonio culturale che affonda le proprie radici nel cattolicesimo sociale di cui il torinese Carlo Donat Cattin, fu tra i massimi esponenti in Italia.

Parole pronunciate a poche ore dalla conclusione dello sciopero generale proclamato in solitaria dalla Cgil, provocando un’ulteriore frattura nel mondo sindacale. «E’ necessario ricomporre quel blocco sociale che fa riferimento ai tre principali sindacati italiani». Una partita nella quale, secondo Merlo, lo stesso Partito democratico può giocare un ruolo fondamentale, nonostante la fragilità che ha dimostrato in questi mesi, a partire dalle inchieste che coinvolgono l’ex braccio destro di Pier Luigi Bersani, Filippo Penati, mentre ancora non sono state smaltite le scorie del dibattito interno sull’adesione allo sciopero generale promosso dalla Cgil. Ma come è possibile riunificare il fronte sociale alternativo a questo governo se nel partito che dovrebbe rappresentarlo i distinguo sono all’ordine del giorno? Come può il Pd favorire l’unità sindacale senza aver ancora trovato la propria unità interna? La dimostrazione sta nell’atteggiamento di tutta l’area cattolica di fronte all’appello di Bersani a sostenere l’iniziativa della Cgil: in piazza c’erano quasi esclusivamente gli ex Ds, palesando l’ennesima faglia all’interno del principale partito di opposizione. “In seguito al drammatico referendum del 1984 sulla scala mobile, che di fatto spaccò un intero paese, i sindacati in otto mesi proclamarono la rinnovata unità d’azione, lo stesso deve accadere oggi – prosegue Merlo, che aggiunge – La pluralità interna al Pd deve essere un valore non un freno, quando si sceglie una linea deve essere perseguita e lo stesso deve valere a livello sindacale”.

Segnali di pace giungono anche dalla Fim, per bocca del segretario provinciale Claudio Chiarle, che ha preso le distanze dallo scontro in atto tra il suo sindacato e la Cgil: ”Rispetto chi sciopera – ha scritto in una nota diffusa oggi – e non condivido chi da giudizi sommari. ”Inoltre – conclude il Segretario della Fim di Torino – avendo l’abitudine prima di dare giudizi sugli altri di verificare il mio operato, non condivido qualsiasi espressione o giudizio sommario e inadeguato, come gia’ e’ stato pronunciato, fatto da esponenti Fim o Cisl a qualsiasi livello, sullo sciopero della Cgil”.

La debolezza della leadership di Bersani, intanto, rischia di lasciare il Pd orfano di una linea politica, pronto a salire su altrui carrozzoni – dal referendum allo sciopero generale – anziché dettare l’agenda dell’opposizione. Anche in occasione del corteo di stamani Bersani si è ritrovato a malincuore a dover rattoppare laddove possibile, per evitare che passasse ancora una volta l’immagine di un partito lacerato, in cui le rendite di posizione dei vari maggiorenti rischiano di immobilizzare quella che ha l’ambizione di essere la principale forza di opposizione.

[Fonte: lospiffero.com]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I miei pensieri!, Notizie e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...