Regione Piemonte – Sanità: Pdl nel pallone. Il contropiede di Cota mette gli azzurri fuorigioco.

 La designazione di Cavallera alla Sanità getta nel panico i berlusconiani. Il direttorio tenta una disperata retromarcia per salvare la faccia. Ma a far saltare i piani potrebbero arrivare le dimissioni di Monferino, sempre più insofferente.

Era cosa fatta, la ratifica sarebbe arrivata in tempi stretti, probabilmente già lunedì mattina.

La designazione di Ugo Cavallera alla guida dell’assessorato regionale alla Sanità avrebbe dovuto rimanere riservata ancora almeno per quarantott’ore, giusto per consentire al partito di “digerire” la decisione. Ma l’inopinata fuga di notizie ha scombinato i piani, mandando in tilt il gruppo dirigente pidiellino che, preso in contropiede, ha provveduto a un’impacciata retromarcia. “Nulla è stato deciso”, dichiarano all’unisono i membri del direttorio, convocato ieri nel bunker azzurro di corso Vittorio: oltre tre ore di confronto tra i maggiorenti del partito in cui, ufficialmente, “non si è parlato della questione né si sono fatti nomi”. Ricostruzione abbastanza inverosimile, mentre è assai probabile che lo stato maggiore, questa volta con il pieno consenso della minoranza (Bonsignore Armosino) abbia preferito fare un passo indietro, in attesa che passi a nuttata. Una mossa che però, a quanto pare, non avrebbe la forza di rimettere in discussione la partita.

Che la scelta di Roberto Cota fosse definitivamente caduta sul suo vice lo sanno in molti. Ancora ieri, in un capannello il governatore ne aveva parlato diffusamente alla presenza del capo della segreteria Beppe Cortese, degli assessori CirioPorchiettoCoppola e dello stesso Cavallera: testimone una dirigente regionale dell’Agricoltura. Ulteriore conferma giunge dalle parole di Alberto Cirio, da noi interpellato ieri attorno alle 20, che plaude alla soluzione: «Cavallera è uomo di grande equilibrio e politico d’esperienza: assicurerà quel giusto mix di determinazione e mediazione che un progetto di riforma di grande portata come quello della sanità piemontese richiede». Insomma, salvo sorprese, il nuovo inquilino di corso Regina Margherita sarà il migrante di Bosco Marengo, quintessenza della democristianità, amministratore di lungo corso passato senza colpo ferire da una maggioranza di pentapartito (90-94) alla giunta anomala Dc-Pds (94-95), mantenendo la stessa poltrona – l’Urbanistica – sotto le insegne del Polo della Libertà nella prima amministrazione Ghigo.

Inoltre, lo spostamento di Cavallera aprirebbe le porte allo scalpitante Franco Maria Bottache potrebbe riconquistare le deleghe a suo tempo ricoperte in passato e farebbe entrare a Palazzo Lascaris, ironia della sorte, l’ex assessore alla Sanità all’epoca del centrodestra ghighiano, l’aennino Antonio D’Ambrosio. Una soluzione caldeggiata da Agostino Ghigliache vedrebbe così premiati sia il recente acquisto (Botta ha sostenuto alle scorse amministrative Maurizio Marrone) sia uno storico fedelissimo.

A questo punto c’è ancora un margine, seppur esiguo, per un cambio di rotta? È probabile ed è quanto auspicano molti esponenti del Pdl, in particolare la pattuglia dei 7-8 “ribelli” che martedì si costituirà formalmente in componente. Anche se a far saltare le carte potrebbe essere Paolo Monferino, il manager Fiat assoldato da Cota, il quale di fronte all’ennesimo pateracchio – e alla palese ostilità del vertice pidiellino – potrebbe sbattere la porta e abbandonare la direzione.

[Fonte: Lospiffero.com]

Post correlati:

Regione Piemonte – Sanitopoli, arrestata la Ferrero: agiva per interesse politico.

Regione Piemonte – ’Ndrangheta, Le cosche e la Ferrero: “Lei può darci appalti”.

Regione Piemonte – Sanità senza pace: emodinamica di Chivasso, indagato il commissario dell’Asl Renzo Secreto.

Regione Piemonte – Sanità: PDL: semaforo verde per Monferino ma in cambio le Attività Produttive.

Regione Piemonte – Sanità: La razionalizzazione di Cota e i tagli di Tremonti: a chi serve davvero la riforma della sanità?

Regione Piemonte – Sanità: Ferrero esce di scena, Monferino verso la nomina.

Regione Piemonte – Sanità: Tangenti, il centrodestra scappa dalle responsabilità.

Regione Piemonte – Sanità: Su Dea e Pronto soccorso Cota inganna i piemontesi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Quello che non vi dicono, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Regione Piemonte – Sanità: Pdl nel pallone. Il contropiede di Cota mette gli azzurri fuorigioco.

  1. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Piano, piano… sanitario. Centrodestra in panne! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  2. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Iodice nel mirino di Monferino. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  3. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: I sindaci pinerolesi: stanno facendo a pezzi la sanità. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  4. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Regione e Asl non si parlano. E ci rimettono gli anziani! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  5. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Monferino, assessore reticente su compensi e cariche! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  6. Pingback: Regione Piemonte – Una Regione “di vetro”! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  7. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Gomma e scolorina, ecco il piano sanitario! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  8. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Istituto Ricerca Cancro Candiolo verso la privatizzazione? | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  9. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Gli esuberi nella sanità piemontese e l’esuberanza di Roberto Cota ! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  10. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Monferino: “Sanità verso il collasso” | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  11. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Direttori Asl, i “pizzini” dei politici. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  12. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Primo Pronto Soccorso privato! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  13. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: 118, ora è vera emergenza! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  14. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Cota nella morsa di Pd e “ribelli”! | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

  15. Pingback: Regione Piemonte – Sanità: Cota: “Si può rivedere il piano socio sanitario”. | Riprendiamoci noi stessi. Un blog per riflettere a cura di Franco Stano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...